Da Bogdani a Hysaj: ecco i migliori albanesi sbarcati in Italia!

La Serie A parla albanese: sarà per la vicinanza che accomuna il Paese italico a quello balcanico, il campionato nostrano ha goduto della presenza di molti calciatori albanesi che tutto sommato hanno anche disputato un rendimento soddisfacente. I primi furono Boriçi, Kryuzta e Lushu, con l’ultimo che nel dopoguerra segnò ben 68 gol con le maglie di Napoli, Alessandria e Juventus. La storia recente continua a presentare una folta quantità di albanesi che vestono le maglie dei club di Serie A. Eccone elencati alcuni dei più rappresentativi :

 

 

ERJON BOGDANI

Un gigante di pura cattiveria, il classe ’77 vanta una laurea in economia e commercio: i genitori speravano diventasse un imprenditore, lui ha preferito imporsi in Serie A a suon di randellate sulle gengive e spizzate di testa. Una lunga carriera tra le fila di Reggina, Salernitana, Chievo e Cesena, con ben 47 gol messi a segno in 12 anni di permanenza in Serie A.

 

MEMUSHAJ

Centrocampista dotato di un buon fiuto del gol che lo ha portato a sbagliare ben 4 rigori nella passata stagione con la casacca del Pescara, ha vestito le maglie di Chievo e ora del Benevento. Proverà a dare una mano alla squadra di Baroni, attualmente ancorata a 0 punti, per una disperata salvezza. A guardare le prime sue apparizioni, l’inizio non è dei migliori.

 

 

 

 

 

EDGAR CANI

Di struttura simile a quella del sopracitato Bogdani, Cani è il classico attaccante capace solamente di imporsi sul gioco aereo. I ferri da stiro coperti sotto mentite spoglie da piedi hanno messo in luce i suoi difetti, ma nonostante ciò ha avuto una discreta carriera tra le fila di club in lotta per la salvezza. Pescara, Catania, Palermo e Bari su tutte, qualche gol e tante contestazioni dei tifosi inaspriti dal suo comportamento aggressivo e burbero.

LORIK CANA

Soprannominato “Il Guerriero”, per il grande temperamento che mostrava in campo quando giocava, ha vestito dal 2012 al 2015 la maglia della Lazio. Centrocampista di contenimento, non esageratamente tecnico, è stata una colonna della nazionale albanese prima di ritirarsi e conseguire il patentino da allenatore.

ELSED HYSAJ

Arrivato in Italia a 8 anni con il barcone, il terzino si è fatto strada nelle giovanili nell’Empoli e, sotto la guida del suo maestro Sarri, è stato acquistato tre anni fa dal Napoli, sotto consiglio dello stesso allenatore toscano che era passato nelle file partenopee. Abbastanza incapace per quanto riguarda la fase offensiva, accompagna alla capacità di crossare puntualmente addosso al difensore una pregevole fase difensiva: il suo attuale valore è di 18 milioni, ed è uno dei migliori difensori del campionato.

Condividi questa notizia: