Correva l’anno 2000 e a mister Carletto Mazzone arriva la voce che la Reggina stava incredibilmente trattando Baggio. Una tentazione irresistibile lo assale. Se lo può trattare la Reggina, perché non può farlo anche il suo Brescia…
161331195-ab481e6a-3c4f-4970-9437-51e3eaa0d586“Telefono subito a Cesare Medori, un amico di Roberto, una cara persona che purtroppo non c’è più e gli chiedo: “È vero che Baggio può andare a Reggio Calabria? Ti chiedo solo un piacere, chiamalo e fammi parlare con lui…”
La risposta del Divin codino fu secca, decisa, istintiva.
“Gli dissi subito di sì, mi convinse subito con i suoi modi, fu amore a prima vista. Feci un contratto unico nel suo genere: legai la mia permanenza a Brescia a quella di Mazzone. Il giorno che Mazzone non ci fosse stato più, me ne sarei andato anche io. Era una clausola fondamentale, per me. Avevo 33 anni passati: te lo immagini se Mazzone lo esonerano, e al suo posto chiamano uno di quelli col culto della personalità? Non ho più l’età per rischiare certe situazioni… Che rapporto ho avuto con Mazzone? Profondo, autentico. Mazzone è un grande, una persona straordinaria, lo ripeterò sempre. E’ disponibile con tutti, sa capirti, è dotato di vera umanità. mazzoneebaggio-595x250Il mio rammarico è quello di averlo conosciuto troppo tardi: se fossi rimasto a Bologna l’avrei trovato due anni prima. Non ne esistono quasi più, di allenatori come lui. E’ pulito, per niente presuntuoso. Mi ha fatto riscoprire il piacere di giocare, a volte con lui mi sembra di essere tornato ragazzo. Anche durante gli allenamenti, mi era tornato il gusto di divertirmi, di provare i dribbling, di cercare lo spettacolo. Mazzone è stato l’allenatore ideale per me, schietto, dice quello che pensa, ma sopratutto umano. Non ha complessi e ha doti tecniche straordinarie, come dimostrano le tante salvezze che ha conquistato, con squadre non esattamente eccelse. Altro che i santoni degli schemi… Se ci fossero più allenatori come lui il calcio sarebbe migliore…”

Baggio-Mazzone, un binomio calcistico che è già nostalgia…

Buon compleanno Roberto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here