[VIDEO]Baggio: Gli auguri a modo nostro

 

L’altro giorno è stato il turno del Dottore… Oggi è il turno del Divino… No, non bestemmiamo, non è Jonathan… Quello di cui parlo era Divino sul serio! Aveva il 10 sulle spalle, il nome coperto dal codino… Ha giocato in Fiorentina, Juve, Inter e Milan, l’avesse fatto un qualunque altro giocatore sarebbe stato etichettato come “traditore” o “mercenario”… Lui no, lui è sempre stato Leggenda, ovunque, al di sopra delle bandiere… Ha finito a Brescia con delle ginocchia improponibili ed un pallone d’oro in bacheca, con Carletto Mazzone che quando lo vedeva giocare si emozionava come non avesse mai visto nessun’altro… E Carletto qualcuno buono l’ha visto… Il Trap (genio) gli ha negato la gioia del Mondiale 2002 dopo una rincorsa fenomenale post infortunio!

È sempre stato il migliore, per distacco, per comportamenti, per intelligenza… In Italia, come lui nessuno mai…

E allora Grazie anche a te Roberto, tanti auguri Leggenda!

“Da quando Baggio non gioca più, non è più domenica…”
Cit.

Condividi questa notizia: