In attesa di Neymar, ecco i cinque trasferimenti più costosi della storia

Top 5 trasferimenti più costosi della storia del calcio

Da una parte il Barcellona, dall’altra l’Hamilton Academical Football Club. Da una parte Neymar Jr, dall’altra Xavier Tomas. Cosa accomuna i blaugrana ed il loro funambolico numero 11 con questa misconosciuta squadra scozzese ed il suo nuovo terzino francese? Apparentemente nulla, se non per il fatto che Neymar sta passando al Paris Saint Germain per la “modica” cifra di 222 milioni di euro mentre Tomas è il primo giocatore acquistato dagli scozzesi dopo otto anni di prestiti, svincoli e altre cose che regolano il pazzo mondo del mercato calcistico.

Abbiamo messo in ordine i cinque passaggi di maglia più cari della storia del calcio, escluso
Neymar che se davvero andrà a Parigi, significherà d’ora in avanti che il concetto di Fantacalcio non sarà più una cosa limitato ad aste tra amici, ma un qualcosa di reale.

Si scoprono tante cose, del tipo che quando l’Hamilton acquistò il suo ultimo giocatore (2009), a Madrid Florentino Perez staccava assegni per 257 milioni di euro per allestire la squadra con uno spagnolo, un portoghese, un brasiliano ed un francese delle Isole Reunion. Non è una barzelletta, ma storia vera.

Spoiler: non ci sono giocatori italiani

Paul Pogba (dalla Juventus al Manchester United, estate 2016), 105 milioni di euro
Il passaggio del “polpo” alla corte di Mourinho è a oggi il colpo di mercato più caro di sempre: una plusvalenza incredibile per la Juventus, il tassello giusto per far tornare grande i Red devils. La Juve investì alla grande i soldi incassati, mentre lo United se non avesse vinto l’Europa League (anche grazie a Pogba) ora si starebbe preparando per giocare un altro anno nella seconda competizione europea. Manchester val bene una dab dance. Milionaria, ma efficace.

Gareth Bale (dal Tottenham al Real Madrid, estate 2013), 100 milioni di euro
Quando Perez portò questo gallese nato terzino sinistro e poi diventato un fenomeno spostato più più avanti al Bernabeu, molti storsero il naso. Eppure Gareth da Cardiff (oh yes!), un Bolt bianco prestato al calcio, ha mantenuto le promesse. Mancino al fulmicotone, ha vinto molto e altro vincerà. Peccato sia un po’ troppo fragile. Ma tant’è: mica è una lista dei giocatori più infortunati, questa!?!

Cristiano Ronaldo (dal Manchester Unitd al Real Madrid, estate 2009), 94 milioni di euro
Dal vestire la maglia numero 7 del Manchester United (indossata da gente di un certo livello calcistico e mediatico come Best, Cantona e Beckham) a quella numero 7 delle merengues (appartenuta per 14 anni e 287 reti a Raul), il passo è valso un assegno di tale portata. Da quanto indossa la camiseta blanca, CR7 ha iniziato una guerra a colpi di gol, magie e Palloni d’oro contro Messi. La guerra poi gliel’ha fatta anche il fisco spagnolo, ma qui si va nel penale e non si parla più di calcio.

Gonzalo Higuain (dal Napoli alla Juventus, estate 2016), 90 milioni di euro
Il trasferimento più caro della storia del nostro calcio è accaduto lo scorso agosto, con il passaggio di Gonzalo Higuain, capocannoniere con 36 reti (abbattendo un record che durava dai tempi di Nordahl), dal Napoli alla Juve: gioia per i tifosi bianconeri, flagellazione per i partenopei. E nonostante qualcuno abbia scommesso il proprio “uccello” sulla fallimentare stagione del giocatore, il “pipita” è pronto per cercare la vittoria in una finale che a oggi gli è sempre sfuggita.

Romelu Lukaku (dall’Everton al Manchester United, estate 2017), 85 milioni di euro
In questo momento il passaggio di Romelu Lukaku al Manchester United (sempre lui!) è il colpo dell’estate. Lo voleva il Chelsea, lo voleva la Juve, lo voleva il Real Madrid (toh, che strano!), ma lui ha scelto Old Trafford, alla faccia di tutto e tutti. Bomber imponente, se giocherà come ha fatto quest’anno a Liverpool sponda Everton (25 reti), si preannuncia una Premier clamorosa.

Noi in Italia ci dobbiamo accontentare del trinariciuto fratello Jordan, terzino della Lazio. Lazio che negli anni Novanta spendeva durante il calciomercato estivo come ora Real e United. Altri tempi.