Alla scoperta di Nicolò Zaniolo

Nicolò Zaniolo classe 99 il baby prodigio della Roma, con la trafila delle giovanili passata tra Fiorentina, Virtus Entella e Inter, un giocatore che sembra destinato ad un futuro certo!

Ha esordito tra i professionisti al Santiago Bernabeu ad appena 19 anni. Di fronte a Modric e Kroos, totem del suo stesso ruolo. Come un segno del destino, nello stadio dei campioni, a casa degli invincibili. Alla prima convocazione in Serie A chiamò il padre:

“Si è messo a piangere al telefono…inseguite sempre i vostri sogni.”

Non esordi in quel 31 agosto a San Siro. Si vedeva che da lì poco avrebbe conquistato un po’ di spazio. La chiamata del CT Roberto Mancini non é avvenuta per caso, lo aveva visto anche se Nicolò aveva 0 minuti in campionato. Poi il Real Madrid, il turnover e l’infortunio di Javier Pastore, quasi per caso buttato nella mischia. Era il 19 settembre, data che non dimenticherà mai. Lo spazio se lo è creato, se lo è andato a prendere, Di Francesco crede in lui. Col Real Madrid uno dei migliori in campo, personalità, tecnica e se Under avesse spinto dentro quel pallone…
Un astro nascente, l’Inter e la Fiorentina si stanno già mangiando le mani.
Umiltá e lavorare sodo, Nicolò Zaniolo è pronto al grande salto.

 


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Fiorentina – Juventus: 90 minuti all’inferno

Condividi questa notizia: